Evento

Mostre

Dialog, Dialogo

IVAN SKUBIN (Slo), MARLIES LIEKFELD RAPETTI (D)
DOVE Galleria del Kulturni dom di Gorizia
QUANDO 13.12.2018 alle 18:00

Mostra collettiva

Un tempo Ivan Skubin, classe 1946, desiderava diventare uno scrittore, ma fu con l'argilla che il suo mondo interiore finalmente si aprì al pubblico. Il materiale malleabile non entrò nella sua vita passando per il classico percorso accademico, Skubin infatti lo scoprì per caso - se ovviamente credete che nella vita le casualità esistano davvero. Anni fa infatti sua moglie incominciò a modellare l'argilla per hobby. Il marito le diede una mano per modellare un cavallino. Il talento per la scultura, il desiderio di sperimentare tecniche diverse e conoscere le proprietà del materiale, diversi corsi di ceramica e un mondo interiore di estrema bellezza portarono Skubin a maturare una creatività interessante ed equilibrata, che mise in mostra già nel 1999. La critica lo apprezza e glielo ha dimostrato attribuendogli diversi premi.
Ivan Skubin si dedica alla sperimentazione di diverse tecniche di cottura della ceramica, tra le quali predilige la raku, l'antica tecnica di origine giapponese. Con l'utilizzo di diversi tipi di legno ottiene degli effetti sempre diversi. I suoi motivi spaziano dagli oggetti tradizionali come ad esempio le ciotole e le anfore, ai corpi geometrici, alle figure astratte e a quelle umane, sino ad arrivare ai volti umani e agli uccelli.

Marlies Liekfeld Rapetti presenta al pubblico un insieme di opere create dall’uso insolito della carta. Quest’ultima infatti, viene tagliata, usata come tela sulla quale dipingere parti del corpo, inzuppata nell’acqua o nella vernice o addirittura bruciata. Con queste pratiche artistiche che ci riportano all’azionismo austriaco, l’artista riesce ad esprimere la fragilità della vita e la sua concezione di arte libera. Le opere di Marlies Liekfeld Rapetti si caratterizzano per il loro forte impatto visivo, dietro il quale si cela una grande ricerca sulle tecniche artistiche e sui vari aspetti della vita umana. La particolarità di questo lavoro sta anche nel sapiente uso dei materiali che in parte vengono prodotti personalmente dall’artista.

La mostra, promossa dal Kulturni dom di Gorizia e dalla cooperativa culturale Maja di Gorizia, rimarrà aperta fino a venerdì 28 dicembre 2018 con il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00 e nelle ore serali durante le varie manifestazioni culturali.