Evento

Incontro

GORIZIA TRA LE NUVOLE


DOVE Ridotto del Kulturni dom di Gorizia
QUANDO 05.02.2019 alle 18:00

Incontri con l'Autore 2019

Nell’ambito dei tradizionali “Incontri con l’autore 2019”, saranno graditi ospiti del Kulturni dom di Gorizia (via I. Brass, 20), il giornalista Andrea Bellavite e il fotografo Massimo Crivellari, autori del libro "Gorizia tra le nuvole" (Libreria Editrice Goriziana – 2018). Converserà con gli autori il prof. Giuseppe O. Longo di Gorizia.

É possibile affrontare un cammino che consenta, in un solo giorno, di conoscere due città, di raggiungere la vetta di tre montagne, di ammirare da tanti punti di vista l’Isonzo, “il più bel fiume d’Europa”, di saltare da una parte all’altra di un confine che non esiste più, di immergersi nella storia affascinante di una terra unita nella bellezza delle sue diversità? Sì, questo può accadere a Gorizia, con un itinerario circolare di circa 32 chilometri e 1700 metri complessivi di dislivello, dal Municipio di Gorizia a quello di Nova Gorica salendo sui Tre Monti Goriziani, il San Gabriele, il Monte Santo e il Sabotino.

In questo volume, corredato dalle belle immagini in bianco e nero di Crivellari, Bellavite descrive il percorso attraverso i luoghi della bellezza e dell’arte, i campi di battaglia e i cimiteri di guerra, le reti che hanno diviso i popoli e i muri abbattuti in una nuova stagione di concordia e di pace, il verde dei boschi, il grigio delle pietraie carsiche, il colore smeraldo dei corsi d’acqua. Risuonano tra le righe le voci dei filosofi, il passo cadenzato dei soldati, il mormorio della preghiera dei pellegrini, il sommesso brusio degli studiosi, la bellezza delle diverse lingue. È una guida per chi può e vuole cimentarsi in un trekking originale e istruttivo, per ogni lettore è un manuale per essere introdotti nel mondo della conoscenza di una realtà complessa e affascinante come quella di Gorizia.
In conclusione è previsto anche un breve “fuori programma”: un’intervista con il prof. O. Longo, nel contesto della presentazione del video “DnArtTech” di Elisa Zurlo e Lucia Flego