Evento

Rappresentazione teatrale

Che Fai Tu Luna in Ciel


Leonardo oltre i confini / Leonardo brez meja 2109
DOVE Associazione culturale JADRO - via M.te Sei Busi, 2 - Ronchi dei Legionari (GO)
QUANDO 31.07.2019 alle 20:00

Dialogo a 50 anni dallo sbarco dell’uomo sulla Luna 1969 – 2019

“Il 20 luglio 1969 alle ore 22:17:40 (ora italiana) il modulo “Eagle” della missione “Apollo 11” toccò per la prima volta il suolo lunare con a bordo un equipaggio umano. Sono passati esattamente 50 anni da quello storico evento e molti di noi non erano ancora nati.”

L’anniversario dell’arrivo del primo uomo sulla Luna, sarà ricordato mercoledì 31 luglio 2019, con inizio alle ore 20, presso la sede dell’associazione culturale “Jadro” di Ronchi dei Legionari (Via Monte Sei Busi, 2), con un inedito spettacolo - prodotto dal Kulturni dom di Gorizia - dal titolo "Che fai tu Luna in ciel...da Leonardo da Vinci a Neil Armstrong". L'iniziativa, affidata alla regista Cristina Di Dio, consiste in un dialogo simbolico fra Leonardo da Vinci e l’astronauta Neil Amstrong, interpretato da Andrea Pahor e Robert Cotič.

Nell’occasione verrà pure allestita la mostra “Una stretta di mano tra Leonardo Da Vinci e Faust Vrančić”, dove saranno esposti i vari schizzi dei due inventori. Le riflessioni introduttive saranno affidate al presidente del circolo culturale “Jadro” Karlo Mucci, al presidente del Kulturni dom di Gorizia Igor Komel ed al giornalista goriziano Andrea Bellavite.

Faust Vrančič (Fausto Veranzio) è nato da una famiglia di letterati, fin da giovane si interessò alle scienze. Frequentò le scuole a Padova e Venezia studiando matematica, ingegneria e meccanica. Vrančič divenne famoso con la diffusione delle sue varie invenzioni, presentate nella sua opera più conosciuta, “Machinae Novae”, la quale comprende ben 49 innovazioni tecnologiche ottimamente illustrate e accompagnate da una descrizione in cinque lingue (italiano, latino, tedesco, spagnolo, francese). Non tutte le invenzioni possono dirsi create ex novo da Vrančič che anzi utilizza nell'opera le conoscenze accumulate durante i soggiorni in vari paesi dell'Europa centro-orientale e nella ricerca sugli scritti degli studiosi rinascimentali (in particolare quelli di Leonardo). L'opera comprende teleferiche, sistemi di navigazione, sospensioni a balestra, mulini, sistemi di dragaggio, mole, orologi ecc. Tuttavia le applicazioni tecnologiche più conosciute tra quelle descritte da Vrančič, sono il paracadute, il ponte sospeso e il ponte strallato.

La serata è promossa dall’associazione culturale “Jadro” di Ronchi dei Legionari (Go) e il Kulturni dom di Gorizia (nell'ambito del progetto regionale "Leonardo oltre i confini"), con il patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

La partecipazione è libera e gratuita.