Evento

Incontro

Per sua Maestà – Storia di una nave e dei suoi equipaggi

Pio Baissero
DOVE Sala Maggiore del Kulturni dom di Gorizia
QUANDO 30.10.2020 alle 18:00

Incontri con l'Autore 2020

 

L'esistenza della nave da guerra di Sua Maestà l'Imperatore d'Austria, l'incrociatore-torpediniere Zenta viene scandita, fin dal momento del suo varo avvenuto all'arsenale militare di Pola nell'estate del 1897, da vicende assai significative, anche se per molti del tutto sconosciute. Si tratta di vicende che possono accendere l'interesse di chi ama la storia e il mare perché riguardano aspetti della vita di bordo di equipaggi in rotta verso continenti lontani. Esse si riferiscono pure a missioni che possono sembrare impossibili e pertanto quanto mai intriganti. I marinai, molti dei quali provenienti dalla costa adriatica, erano portati dall'altra parte del mondo e dovevano misurarsi in situazioni di estremo pericolo che esigevano coraggio, disciplina e spirito di adattamento.

Pio Baissero, di famiglia istriana, vive a Gorizia. Già docente in Istituti Tecnici e all’Università degli Studi di Udine, pubblicista, si occupa di storia europea e dell’Alto Adriatico curando incontri culturali su questo tema. È responsabile di redazione della Rivista “Rassegna Europea” edita dall’Accademia Europeista del Friuli Venezia Giulia oltre che autore di numerosi saggi, alcuni dei quali hanno vinto premi letterari a livello nazionale. Tra essi si segnalano “Il legno di San Marco, dai boschi dell’Istria a Venezia” (2011), “Mitteleuropa, foreste e alberi” (2014), “La baia degli uscochi” (2018), tutti editi da Luglio, Trieste. Nel 2015 ha pubblicato “Galia, nobili e plebei sulle navi della Lega Santa”, Palumbi editore, Pesaro. Infine ha dato un suo significativo contributo al volume “Carigadori, gli antichi approdi costieri dell’Adriatico” pubblicato nel 2019 dalla Società Storica del Litorale di Capodistria, in seguito ad un progetto dell’Università Cà Foscari di Venezia sostenuto dalla Regione Veneto.

La serata è promossa dalla Società Dante Alighieri di Gorizia, dal Kulturni dom di Gorizia, dalla Biblioteca Statale Isontina e dall’associazione culturale Ponte Rosso di Trieste.

Ingresso libero. I promotori avvertono i partecipanti che sarà obbligatorio rispettare le adeguate distanze tra una persona e l’altra e indossare le mascherine protettive di naso e bocca, secondo le regole anticovid-19.

Per informazioni e prenotazioni: Kulturni dom – tel. 0481 33288; email info@kulturnidom.it.